Home
 
Bando di gara per l’affidamento del Servizio di Tesoreria PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 03 Marzo 2017 21:42

UNIVERSITÀ AGRARIA DI BLERA

Via Roma, 3 - 01010 BLERA (VT) - Tel. 0761/479459

 

C.F. 80004190569 – P.I. 00302360565

Bando di gara per l’affidamento del Servizio di Tesoreria, per il periodo dal 01/04/2017 al 31/12/2021. In esecuzione della deliberazione del Consiglio d’Amministrazione n. 22 del 03/03/2017

CIG: Z261DAA5EE

L’Ente UNIVERSITÀ AGRARIA DI BLERA intende provvedere, ai sensi dell’art. 210 del TUEL, all’affidamento del Servizio di Tesoreria.

Art. 1

Oggetto del servizio

Il Servizio di Tesoreria ha per oggetto il complesso delle operazioni inerenti la gestione finanziaria dell’Ente, finalizzate, in particolare, alla riscossione delle entrate, al pagamento delle spese, all’amministrazione dei titoli e valori, nonché agli adempimenti connessi previsti dalle leggi, dallo statuto, dai regolamenti comunali e da norme pattizie. Il servizio sarà regolato secondo quanto previsto dallo schema di convenzione approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione in data 09/01/2017, n. 01.

Art. 2

Durata del servizio

Il servizio avrà durata dal 01/04/2017 al 31/12/2021.

Art. 3

Affidamento del servizio

Il servizio verrà aggiudicato mediante procedura di cottimo fiduciario in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 125 D.Lgs. 163/06, da una Commissione nominata ai sensi dell’art. 84 del D.Lgs. 163/06e s.m.i., sulla base degli elementi di cui all’art. 8 del presente bando di gara.

Art. 4

Soggetti legittimati a partecipare alla gara

Sono ammessi a partecipare alla procedura per l’assegnazione del servizio i soggetti abilitati previsti dall’art. 208 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267, aventi i requisiti di cui all’art. 5 del presente bando.

Art. 5

Requisiti di partecipazione

Per partecipare alla gara necessita:

- essere soggetti abilitati a svolgere il servizio di tesoreria secondo quanto previsto dall’art. 208 del D.Lgs. 267/2000;

- essere in possesso di tutti i requisiti richiesti e di ordine generale e di non essere incorso in alcuna delle seguenti cause determinanti l’esclusione dalla partecipazione alle procedure di affidamento della gestione di servizi di cui all’art. 38, comma 1 del codice dei contratti, che prevede l’esclusione dalla partecipazione per coloro:

a) che si trovano in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, o nei cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

b) nei cui confronti è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge27 dicembre1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575; l’esclusione e il divieto operano se la pendenza del procedimento riguarda il titolare o il direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; i socio il direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, i soci accomandatari o il direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;

c) nei cui confronti è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale. E’ comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18; l’esclusione eil divieto operano se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; dei soci o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei soci accomandatario del direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o del direttore tecnico o del socio unico persona fisica, ovvero del socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l’esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l’esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima;

d) che hanno violato il divieto di intestazione fiduciaria di cui all'articolo 17 della legge19 marzo 1990, n.55; l’esclusione ha durata di un anno decorrente dall’accertamento definitivo della violazione e va comunque disposta se la violazione non è stata rimossa;

e) che hanno commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell'Osservatorio;

f) che, secondo motivata valutazione della stazione appaltante, hanno commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara; o che hanno commesso un errore grave nell’esercizio della loro attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione appaltante;

g) che hanno commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti;

h) nei cui confronti, ai sensi del comma 1-ter, risulta l’iscrizione nel casellario informatico di cui all’articolo 7, comma10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di gara e per l’affidamento dei subappalti;

i) che hanno commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti;

l) che non presentino la certificazione di cui all'articolo 17 della legge 12 marzo 1999, n. 68, salvo il disposto del comma 2 ;

m) nei cui confronti è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9, comma 2, lettera c), del Decreto Legislativo dell’8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n.223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248;

m-bis) nei cui confronti, ai sensi dell’articolo 40, comma 9-quater, risulta l’iscrizione nel casellario informatico di cui all’articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini del rilascio dell’attestazione SOA.

m-ter) di cui alla precedente lettera b) che pur essendo stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n.203, non risultino aver denunciato i fatti all’autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre 1981, n. 689. La circostanza di cui al primo periodo deve emergere dagli indizi a base della richiesta di rinvio a giudizio formulata nei confronti dell’imputato nell'anno antecedente alla pubblicazione del bando e deve essere comunicata, unitamente alle generalità del soggetto che ha omesso la predetta denuncia, dal Procuratore della Repubblica procedente all’Autorità di cui all’articolo 6, la quale cura la pubblicazione della comunicazione sul sito dell’Osservatorio;

m-quater) che si trovino, rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale.

- essere in possesso del certificato di iscrizione nel Registro della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura rilasciato in data non anteriore sei mesi antecedenti la data di scadenza del bando;

- rispettare, al momento della presentazione dell’offerta e per tutta la durata del contratto di tesoreria, i contratti collettivi nazionali di lavoro del settore, gli accordi sindacali integrativi e tutti gli adempimenti di legge nei confronti dei lavoratori dipendenti, nonché di rispettare gli obblighi previsti dalla legge nei confronti dei lavoratori dipendenti, nonché di rispettare gli obblighi previsti dalla legge 626/1994 per la sicurezza e la salute dei luoghi di lavoro;

- essere in possesso dei requisiti di onorabilità di cui al D.M. 18.03.1998, n. 161;

- chela banca è in grado di garantire l’impiego di personale in possesso di specifica professionalità per l’espletamento del servizio oggetto della gara;

- aver preso visione e di manifestare la piena accettazione del bando di gara e dei documenti allegati, compresa la convenzione per lo svolgimento del servizio approvata dalla Giunta Comunale, sopra indicata;

- essere in possesso dei seguenti requisiti:

- presenza di almeno uno sportello nel territorio dell’Ente ovvero l’impegno a garantire, per la durata della convenzione, la presenza di uno sportello nel territorio dell’Ente;

- esperienza dichiarata o documentata almeno triennale di gestione del Servizio Tesoreria negli Enti locali;

- fornitura gratuita, dal momento dell’affidamento del servizio, di un collegamento telematico compatibile con quello in uso all’Ente per la visione delle operazioni inerenti il servizio di tesoreria.

Art. 6

Termine ultimo di ricezione delle richieste di invito alla gara.

Per partecipare alla gara i soggetti interessati dovranno far pervenire, all'UNIVERSITÀ AGRARIA DI BLERA (VT), Via Roma 3 CAP 01010 - entro le ore 12.00 del 24/03/2017, a pena di esclusione (farà fede la data riportata nel timbro di protocollo in entrata dell’Ente) un plico sigillato e controfirmato su tutti i lembi di chiusura, contenente la documentazione richiesta. Il plico deve indicare all’esterno la ragione sociale del mittente e la seguente dicitura: “OFFERTA PER IL SERVIZIO DI TESORERIA SCADENZA 24/03/2017–NON APRIRE” e contenere, a pena di esclusione, quanto segue:

- una busta chiusa e sigillata e controfirmata su tutti i lembi di chiusura, riportante la dicitura “BUSTA A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA” contenente l’istanza di partecipazione alla gara, dichiarazione sostitutiva sottoscritta da uno dei soggetti dotati di potere di rappresentanza, corredata da copia fotostatica di un valido documento di identità e copia del bando di gara e dello schema di convenzione debitamente sottoscritti in ogni pagina per accettazione;

- una busta chiusa e sigillata e controfirmata su tutti i lembi di chiusura, riportante la dicitura “BUSTA B) – OFFERTA ECONOMICO-TECNICA” contenente l’offerta resa in competente bollo.

Art. 7

Subappalto

È vietato il subappalto anche parziale del servizio, pena la risoluzione automatica del contratto.

Art. 8

Offerta economica e criteri per l’attribuzione del punteggio

L’offerta economica, redatta in competente bollo e sottoscritta dal legale rappresentante dell’offerente, dovrà contenere i dati e gli elementi riferiti a ciascuno dei tre gruppi di parametri qui di seguito riportati:

A) ELEMENTI ECONOMICI INERENTI IL SERVIZIO

MAX. PUNTI 80.

1) Tasso d’interesse attivo da applicarsi sulle giacenze di cassa: spread su Euribor 3 mesi con divisore 365 calcolato prendendo come riferimento, per ciascun trimestre solare, il valore rilevato il giorno 15 del mese precedente.

25 punti all’offerta migliore, e P punti a ciascuna offerta dove

P=(25x l’offerta presentata)/ l’offerta migliore.

Da 0 a 25 punti

2) Tasso d’interesse passivo da applicarsi sull’utilizzo della anticipazione di Tesoreria: spread su Euribor 3 mesi con divisore 365 calcolato prendendo come riferimento, per ciascun trimestre solare, il valore rilevato il giorno 15 del mese precedente

20 punti all’offerta migliore, e P punti a

ciascuna offerta dove

P=(25x l’offerta migliore/ l'offerta presentata)

Da 0 a 20 punti

3) Nessun addebito per la riscossione degli importi degli importi dei ruoli dell'Ente

Nessun addebito 20 punti. Con addebito: 0 punti

Da 0 a 20 punti

4) Commissione percentuale da applicarsi sulle polizze fideiussorie rilasciate su richiesta dell’Ente

5 punti all’offerta migliore, e P punti a ciascuna offerta dove

P=(5x l’offerta migliore)/ l’offerta presentata.

Da 0 a 5 punti

5) Nessun addebito delle spese vive di gestione sostenute nello svolgimento del servizio (escluso imposte e tasse)

Nessun addebito 10 punti. Con addebito: 0 punti

Da 0 a 10 punti

6) Addebito da applicarsi ai creditori sui bonifici di pagamento

20 punti all'offerta che prevede l'addebito di importo inferiore

Da 0 a 20 punti

B)  ESPERIENZA MATURATA   NEL SETTORE ED ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO

MAX PUNTI 10

7) Numero di Enti pubblici nell’ambito regionale per i quali si è svolto (o si sta svolgendo) il Servizio di Tesoreria nell’ultimo decennio dalla data del bando

Max 10 punti da attribuire in forma proporzionale dove P=(10x n. enti pubblici del candidato) /n. enti pubblici del candidato che ha l'esperienza maggiore

Da 0 a 10 punti

C) ALTRI ELEMENTI A DISCREZIONE DELL’OFFERENTE

MAX. PUNTI 10

8) Valore annuale di contributi o sponsorizzazioni per attività culturali, ricreative o sociali.

Zero punti se non vi è alcun contributo

10 punti al contributo massimo, punteggi intermedi proporzionali per offerte intermedie dove

P=(10x l’offerta presentata) / l’offerta migliore

Da 0 a 10 punti

Risulterà aggiudicatario il concorrente la cui offerta avrà conseguito il maggior punteggio risultante dalla somma dei punteggi attribuiti ai singoli fattori.

Art. 9

Modalità e procedimento di aggiudicazione

La gara sarà esperita presso la sede dell'UNIVERSITÀ AGRARIA DI BLERA in via Roma 3 - 01010 Blera (Vt), il 27 MARZO 2017 alle ore 17.30.

La Commissione preposta all’esperimento dell’asta pubblica sarà composta da n.3 (tre) membri e verrà costituita con successivo atto, decorsi i termini per la presentazione delle offerte.

Dopo aver stabilito gli ammessi alla gara in seduta pubblica, la commissione  di gara provvederà ad assegnare in seduta segreta i punteggi ad ogni singolo partecipante. L’esito della gara verrà comunicato ai partecipanti a conclusione delle operazioni.

Art. 10

Aggiudicazione

L'Ente si riserva la facoltà di aggiudicare il servizio anche in presenza di una sola offerta valida pervenuta.

In caso di parità di punteggio si procederà ad aggiudicare il servizio tramite sorteggio ai sensi dellart. 77 c. 2 del R.D. n. 827/1924.

Art. 11

Valore del contratto.

Ai fini della determinazione del valore del contratto, e della sua registrazione, in applicazione dellart. 29, comma 12, lettera a.2, del D.Lgs. 163/2006, viene indicato in 1.000,00 il valore del contratto.

Art. 12

Altre informazioni

Per quant’altro non sia specificatamente contenuto nelle presenti norme, si fa riferimento alle disposizioni vigenti in materia di appalti di servizi pubblici al momento della gara.

La partecipazione alla gara, da parte delle imprese concorrenti, comporta la piena e incondizionata accettazione di tutte le disposizioni contenute nel presente bando di gara e nello schema di convenzione.

Art. 13

Informazioni

Per tutte le informazioni e documentazione relative all’appalto è possibile rivolgersi presso la sede dell’UNIVERSITÀ AGRARIA DI BLERA, in Via Roma n.3, previo appuntamento telefonico contattando i seguenti numeri: 0761/479459, 3475755393. Il presente bando di gara è affisso all’Albo dell’Ente e può essere richiesto all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Il bando  di  gara  e  la  relativa  documentazione  è  disponibile  sul  sito  istituzionale  dell’Ente, all’indirizzo www.uniblera.it.

Il responsabile del procedimento è il Segretario dell’Ente, Dott. Giuliano Varchetta

IL PRESIDENTE

(Dott. Torelli Luca)

 

Data, 03/03/2017

 
Moduli Fida Pascolo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Gennaio 2016 18:32

Al seguente link i moduli per la denuncia di bestiame  a fida pascolo o abbeveraggio

MODULI

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Gennaio 2016 18:37
 
Assunzioni a T.D. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 26 Marzo 2011 14:30

Come richiedere di essere assunti a tempo determinato dall'Ente.

Leggi il manifesto al seguente link

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Febbraio 2016 07:11
 
La Graria - Il bollettino PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 07 Ottobre 2013 20:22

La Graria - Il Bollettino dell'Università Agraria di Blera.

Clicca sulla copertina per visualizzare/scaricare il bollettino in pdf (circa 14 Mb)

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Ottobre 2013 20:39
 
Delibere PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 26 Marzo 2011 13:45

Per accedere alle delibere, cliccare sul sottostante link

DELIBERE

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Ottobre 2013 08:21
 
FAQ 1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 07 Luglio 2004 09:54

FAQ 1

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Aprile 2011 15:48